Donne in mostra: W. Women in Italian Design

Complice la presenza dei lavori delle mie amiche Maria Grazia Rosin e Marta Giardini, faccio un giro alla mostra "W. Women in Italian Design" alla Triennale di Milano.

Giunto ormai alla nona edizione, il Triennale Design Museum quest'anno affronta uno dei temi principali e più delicati degli ultimi anni, ovvero la questione del genere e l’idea che oramai non sia più solo un dato biologico e naturale, ma una questione culturale.

Silvia Annicchiarico, curatrice, ha deciso di colmare la rimozione attuata dalla modernità novecentesca prevalentemente patriarcale (a lungo le opere femminili sono state ignorate da storici e teorici del design), raccontando la storia del design italiano da un punto di vista prettamente femminile, partendo dai primi anni del Novecento, snodandosi all'interno dell'ordinamento cronologico in maniera fluida, utilizzando la metafora di un fiume. Il Triennale Design Museum si pone quindi l'obiettivo di celebrare il mondo femminile in quanto soggetto creativo di un design meno autoritario, più spontaneo, più dinamico, a conferma del grande valore che le donne hanno avuto con la loro sperimentazione e i loro lavori all'interno di questo mondo.

Qui di seguito ecco alcune foto del divertente ed ironico lavoro di Maria Grazia Rosin, Detergens 1992 Anfora, Murano, e di quello raffinato e giocoso di Marta Giardini, Mariantonietta 2009 DMK.

#Triennale #Milano #Women #Design

Post in evidenza
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.