Ristorante "Alla Scala"
Milano
Ristorante Alla Scala
Milano

Con Arch. Ferruccio Rovescalli, Arch. Baldo Battaglia, artista Maria Grazia Rosin

 

Il Ristorante alla Scala viene riaperto ufficialmente in occasione dell'inaugurazione del teatro musicale più importante del mondo: la mitica Scala. Ubicato al suo fianco, il locale incarna fedelmente lo stile scaligero: pavimenti raffinati, le tonalità delle pareti come quelle del foyer della Scala e i magnifici lampadari sono solo alcuni esempi dello stile che caratterizza il ristorante.

I progettisti, gli architetti Manuela Zecca, Ferruccio Rovescalli e Baldo Battaglia, hanno voluto che alcuni "frammenti" della Scala entrassero nello spazio del ristorante e lo occupassero in forma non invasiva. 

Ecco quindi l'utilizzo della foglia d'oro per far brillare alcuni elementi d'arredo, come il banco bar e i tavolini della caffetteria. 

E' stato volutamente scelto un pavimento prezioso come il seminato alla veneziana, per altro già esistente nei corridoi del Teatro, ma con marmi diversi che vanno dal Botticino al Giallo di Siena, al Rosso Verona su base cementizia color avorio, posato in opera rispettando le tecniche tradizionali di lavorazione. Stessa importanza è stata data ai tendaggi, realizzati in tessuti preziosi, quali il velluto e il taffetà di seta che riprendono i colori e la brillantezza dei lampadari in vetro di Murano creati su disegno esclusivo dell'artista Maria Grazia Rosin.