International Forniture Design Competition
Giappone
Il design del progetto trae ispirazione dalle incisioni rupestri ritrovate in Valcamonica, risalenti a circa 12000 anni fa.
Qui i nostri antenati primitivi incisero nella roccia viva le loro vite, i loro pensieri, i loro dubbi e le loro certezze, in un continuo dialogo con loro stessi e i loro discendenti, alla ricerca di una maggiore comprensione della natura e della divinità
La libreria nasce da queste scene di danza, di combattimento in cui i soggetti sono figure stilizzate armate di lance, pugnali e asce cerimoniali.
Riflettendo le loro movenze sinuose, la libreria, pensata come se fosse scolpita nel muro, estende i suoi scaffali come i rami di un albero, come in un’espressione dinamica della geometria in continuo cambiamento.
Questi “rami” di legno curvo sono fissati alla parete con staffe di bronzo o ferro a forma di lancia, che servono anche come blocco per i libri.
Come la conoscenza dell’uomo aumenta col passare del tempo, così i rami dell’albero si protraggono verso l’esterno all’infinito.